ADSUM – Formazione d’Eccellenza

Fare marketing per il territorio: 5 consigli pratici

Condividi il post

Il marketing per il territorio è un concetto relativamente nuovo e che forse pochi conoscono.

Si tratta di una strategia che vede una località (città, regioni e Stati) come prodotto e che si occupa di evidenziarne i punti di forza per promuoverlo.

Questo tipo di marketing si differenzia per alcuni aspetti da quello tradizionale.

Vediamo in questo articolo di capire di cosa si tratta e di come fare marketing per la gestione del territorio.

INDICE
*********

*********

 

Cos’è il marketing per il territorio?

Come accennato prima, il marketing territoriale è una disciplina volta a progettare azioni di sviluppo locale che diano valore ad una specifica area geografica.

Il territorio può essere limitato ad una città, ad un comune oppure essere più esteso a livello regionale o addirittura statale.

I punti di forza che si prendono in considerazione possono derivare da aree differenti, come la geografia, il clima, la cultura, la natura, ecc.

In questo ramo del marketing, un determinato territorio viene assunto come un prodotto competitivo, differenziabile e redditizio.

Per raggiungere gli obiettivi, il marketing territoriale, come quello tradizionale, cerca di collegare l’offerta con la domanda e si concentra sulla creazione di relazioni tra le due parti.

In questo caso, l’offerta sarebbe il territorio stesso, mentre la domanda spazierebbe da cittadini, istituzioni, imprese locali, investitori esterni, proprietari non residenti, visitatori di passaggio e di lunga permanenza.

Un punto che rende il marketing territoriale speciale deriva dal fatto che le sue azioni si basano su un contesto sostenibile, che include la presa in considerazione del benessere sociale e della conservazione dell’ambiente.

In sostanza, il marketing territoriale vuole sviluppare piani strategici per promuovere specifiche aree di interesse, migliorando allo stesso tempo la qualità della vita delle persone che vi abitano.

Alcune strategie portate avanti dal marketing territoriale sono:

  • Gestione integrata delle risorse
  • Promozione dello sviluppo economico
  • Definizione delle strategie di tutela e gestione dell’ambiente
  • Incoraggiamento alla partecipazione dei cittadini

Come il marketing tradizionale, anche quello territoriale ha bisogno di un piano dinamico ed in grado di evolversi nel tempo.

Il territorio, infatti, non rimane statico e presenta caratteristiche che necessitano di continui aggiornamenti.

Tra i benefici ottenuti con il marketing territoriale, si possono evidenziare lo sviluppo turistico e la generazione di ricchezza per l’economia locale.

È inoltre importante sottolineare che il marketing territoriale non deve essere confuso con il marketing turistico; errore che in molti fanno.

Il marketing turistico, in particolare, utilizza solamente un approccio vacanziero, appunto turistico, ma non agisce sul territorio come elemento di trasformazione generale.

 

5 consigli pratici per una strategia di marketing per il territorio

1.    L’area

Chiaramente, a seconda dell’area specifica da promuovere, il marketing per il territorio svilupperà azioni differenti.

Una città specifica o la regione stessa in cui questa città è localizzata necessitano di approcci molto differenti.

marketing territoriale

 

2.    I destinatari

Come nel marketing tradizionale, la strategia da adottare sarà differente a seconda del pubblico che si vuole raggiungere.

Le azioni di marketing saranno, infatti, differenti se si vuole attrarre turisti per corti periodi rispetto alle campagne indirizzate ad investitori o studenti.

 

3.    L’analisi

Per definire un piano di marketing per il territorio è necessaria un’analisi approfondita di diversi elementi, fra cui:

  • Le specificità del territorio, le limitazioni ed i punti di forza
  • L’ambito merceologico
  • Le infrastrutture
  • La potenzialità in vista degli obiettivi.

 

4.    Obiettivi

Gli obiettivi di una campagna di marketing devono essere ben chiari e lo stesso vale nel caso del marketing per il territorio.

Se non c’è chiarezza, sarà difficile capire se le azioni implementate abbiano avuto successo o meno.

Fra i principali obiettivi ci potrebbero essere:

  • Incremento dell’attività economica di un territorio;
  • Aumento dei turisti durante il periodo estivo;
  • Recuperare o rilanciare zone in difficoltà.

La formulazione degli obiettivi deve tenere conto della variabile del tempo; ciò significa che questi non devono essere già obsoleti al momento dell’attuazione del piano.

 

5.    Strategia

Dopo essere passati per i primi step, si arriva alla strategia finale che deve essere la più efficace per raggiungere gli obiettivi impostati.

È impossibile dare consigli generici sui tipi di azione da implementare dato che ogni territorio è estremamente diverso ed unico rispetto agli altri

Tutti i livelli di influenza per un’area devono essere presi in considerazione quando si imposta un piano d’azione per renderlo efficiente.

 

Il marketing per il territorio: la formazione

La creazione di azioni di marketing volte a promuovere determinate aree geografica necessita della formazione di professionisti qualificati.

Questa disciplina, ancora poco conosciuta, è estremamente interessata e presenta opportunità lavorative eccezionali.

Le proposte formative legate a questo argomento sono numerose, ma per completezza sugli argomenti affrontati, segnaliamo in particolare il Master di Adsum in “Manager dello sviluppo territoriale”, finanziabile fino al 100% con la misura regionale Pass Imprese 2022.

Questo Master permette di formare professionisti di marketing e management dello sviluppo del territorio.

Con questo tipo di formazione sarà possibile operare presso organizzazioni pubbliche e private coinvolte nella progettazione di strategie per lo sviluppo territoriale.

 

Per concludere, il marketing per il territorio combina e coordina gli sforzi della politica e dell’amministrazione pubblica territoriale nei suoi piani d’azione per fornire servizi di qualità a clienti residenti, turisti e investitori.

I suoi principali obiettivi non sono solo il miglioramento dei servizi offerti, ma anche fungere da volano per il benessere sociale, economico e ambientale dell’area geografica in cui opera.

Se seguita da un professionista come il manager dello sviluppo del territoriale o da un esperto in Project design per l’innovazione territoriale, una determinata località potrà crescere sviluppando il suo potenziale.

 

fare marketing per il territorio

Documento protetto e notarizzato su blockchain con AUTENTIKO©

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli Popolari

Potrebbe interessarti anche