ADSUM – Formazione d’Eccellenza

Come diventare docente?

Condividi il post

come diventare insegnante

Come diventare docente? Il percorso può sembrare impegnativo, ma l’insegnamento è un lavoro gratificante e una professione preziosa.

Utilizzerai le tue conoscenze e abilità per ispirare ed educare la prossima generazione e per lasciare un segno nella società di domani.

La soddisfazione sul lavoro è garantita quando puoi vedere i giovani imparare e sviluppare abilità.

Inoltre, gli insegnanti godono di una grande sicurezza sul lavoro e di altri vantaggi come: uno stipendio competitivo, una generosa indennità per ferie e una pensione interessante.

Vediamo in questo articolo come diventare docente.

*********

*********

 

Diventare docente fa per te?

Nessuno può rispondere per te: mentre ci sono molte ragioni per cui l’insegnamento è una carriera estremamente gratificante, ci sono anche degli svantaggi.

Gli insegnanti lavorano dietro le quinte molto più di quanto la maggior parte delle persone creda. L’insegnamento, infatti, non finisce quando suona l’ultima campanella e tutti escono dall’edificio.

Molti docenti sono coinvolti in attività extra come corsi per studenti, gruppi di studio o attività di accompagnamento. Inoltre, molto spesso portano a casa il lavoro come verifiche da correggere oltre che preparare la lezione del giorno dopo.

C’è anche un aspetto sociale da tenere in mente: gli insegnanti sono radicati nella comunità e nella vita dei loro studenti.

Come insegnante, sei costantemente sotto gli occhi del pubblico e insegnare è un lavoro a cui è difficile sfuggire davvero. Questo lavoro richiede la giusta personalità, temperamento e mentalità per essere il miglior insegnante possibile.

Prima di impegnare tempo e denaro necessari per ottenere un titolo di insegnamento e una formazione, chiediti se i tuoi interessi personali e professionali coincidono con la professione di insegnante.

 

Ecco alcuni dei segni che indicano che saresti un buon insegnante:

  • Ti interessa il futuro dei ragazzi: non importa se stai insegnando ai bambini della scuola dell’infanzia, elementare o agli adolescenti dei licei. Essere un insegnante significa dare forma a menti che aiuteranno a cambiare il futuro. Se ti interessa come sarà quel futuro tanto quanto le persone che possono contribuire a plasmarlo, diventare un insegnante è un ottimo modo per supportare questa visione.
  • Vuoi fare la differenza: gli studenti possono creare forti legami con i loro insegnanti. È un privilegio vedere gli studenti crescere e prosperare e il modo in cui li sostieni nel farlo rimarrà con loro per sempre.
  • Sei bravo a dare indicazioni e convincere gli altri a seguirle: una delle chiavi per essere un grande insegnante è come ispiri le persone a imparare. Se riesci a incoraggiare le persone a seguire le tue indicazioni, è probabile che tu sia pronto a mettere in pratica queste abilità in modo professionale.
  • Sei paziente: avere pazienza con gli studenti farà molto per aiutarli a imparare ciò che devono sapere e dare loro lo spazio per afferrare i concetti.
  • Hai un buon senso dell’umorismo: l’insegnamento può essere incredibilmente divertente e gratificante, ma non tutti i giorni saranno positivi. Affrontare le giornate cercando di creare un’atmosfera serena, ti consentirà di superare con successo una giornata no e aiutare i tuoi studenti a fare lo stesso.

 

Come diventare docente in Italia

Per diventare insegnante in Italia è necessario:

  • Possedere il titolo di studio di accesso all’insegnamento (diploma, laurea, ecc.),
  • Conseguire l’abilitazione all’insegnamento.

In particolare, l’abilitazione all’insegnamento è differente nel caso della scuola dell’infanzia e primaria e nel caso della scuola secondaria. Vediamo le differenze.

 

Scuola dell’infanzia e scuola primaria

In questo caso l’abilitazione si ottiene già con il conseguimento della laurea magistrale a ciclo unico in scienze della formazione primaria (SFP).

Nel caso della scuola dell’infanzia anche il diploma magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002 è valido.

 

come diventare insegnante

 

Scuola secondaria

Il decreto legge n. 36 del 2022 ha cambiato i criteri per l’abilitazione all’insegnamento nel caso della scuola secondaria.

Attualmente è previsto un nuovo sistema di formazione e abilitazione degli insegnanti che include i seguenti punti:

  • Un percorso universitario e accademico abilitante di formazione iniziale;
  • Concorso pubblico nazionale;
  • Periodo di prova della durata di un anno con test finale.

 

Nello specifico, il concorso pubblico nazionale consiste in:

  • Prova scritta con quesiti a risposta aperta per accertare le conoscenze disciplinari e di didattica generale,
  • Prova orale per accertare le conoscenze disciplinari, didattiche e l’abilità nell’insegnamento.

 

Al termine di queste due prove verrà redatta una graduatoria di merito in base ai punteggi ottenuti nei due test.

Come visto prima, se l’esito è positivo, si passerà ad un periodo annuale di prova di servizio con test finale. Se questi passaggi sono superati positivamente, si otterrà l’abilitazione all’insegnamento che ha durata illimitata.

 

L’importanza della formazione continua per i docenti

La formazione continua è importante per lo sviluppo professionale in qualsiasi professione, inclusa quella di docente.

Ciò non solo consente agli insegnanti di essere idonei per ulteriori posizioni di insegnamento o amministrative, ma può anche fornire opportunità di networking.

Non importa quanto solide possano essere le conoscenze di un insegnante, queste possono sempre migliorare.

Esistono molteplici opportunità di sviluppo professionale per migliorare la pianificazione delle lezioni, dare valutazioni e perfezionare la comunicazione con gli studenti.

L’istruzione può essere vista come un’entità viva, qualcosa che cresce nel tempo e cambia man mano che generazioni di studenti passano attraverso le aule delle nostre scuole.

I docenti devono quindi continuare ad affinare le loro capacità per stare al passo con le mutevoli esigenze dell’insegnamento e il cambiamento negli stili di apprendimento che gli studenti inevitabilmente mostreranno.

Gli insegnanti devono ispirare ed esporre gli studenti a nuove esperienze che li renderanno migliori pensatori e cittadini.

Qualsiasi sia la forma, continuare la propria formazione crea benefici per tutti i soggetti coinvolti.

A questo proposito Adsum organizza il “Master Professione Docente: Metodo, Passione e Relazione”, un percorso formativo che permette di consolidare le abilità e le conoscenze professionali come docente.

Nello specifico, verranno trattati i seguenti moduli formativi:

  • Competenze disciplinari: uso di concetti, pensiero sistemico, riconoscimento di schemi e pattern;
  • Competenze metodologiche-didattiche: pianificazione, organizzazione, valutazione ed utilizzo delle tecnologie digitali;
  • Competenze comunicativo-relazionali: approfondimenti sulla comunicazione, lavoro di gruppo, cooperative learning;
  • Competenze organizzative: gestione del tempo, pianificazione e progettazione.

 

Tutti questi blocchi prevedono una parte pratica con analisi di casi studio, laboratori esperienziali e ricerca.

Gli insegnanti che sceglieranno di frequentare il Master “Professione docente”, saranno in grado di operare all’interno di un sistema scolastico in constante evoluzione e di essere altamente preparati a qualsiasi cambiamento.

 

La strada per diventare un insegnante può sembrare complicata e piena di cavilli burocratici, ma non lasciare che questo ti scoraggi se questa è una carriera che ti appassiona.

 

qr diventare docente insegnante

Documento protetto e notarizzato su blockchain con AUTENTIKO©

Condividi:

2 risposte

  1. Salve, vorrei avere maggiori informazioni sul master. La frequenza mi darà diritto ad avere un punto in più in graduatoria? Dove si svolgera? Costi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli Popolari

Potrebbe interessarti anche